La morte di Gesù era veramente necessaria?

La parola Evangelo deriva dal greco euanghélion e significa semplicemente “buona notizia”. Si tratta della notizia più bella che esiste e per questo motivo vogliamo parlartene, ma prima dobbiamo chiarire alcune cose. Dio è santo e giusto, per questo motivo non può avere nessun rapporto con il peccato e l’ingiustizia. I giusti giudici condannano chi infrange la legge e non puniscono chi è innocente, così farà anche Dio con ognuno di noi. Il problema è che non esistono uomini innocenti, come insegna la Bibbia:

 

"TUTTI HANNO PECCATO E SONO PRIVI DELLA GLORIA DI DIO.”

– Romani 3:23 –

 

Noi esseri umani pensiamo di essere giusti: paragonandoci con altre persone può sembrare vero, ma se ci confrontiamo con Dio, colui che vede addirittura ogni nostro pensiero nascosto, siamo costretti a riconoscerci peccatori! Abbiamo fatto e pensato cose che non riusciremmo a raccontare neppure al nostro migliore amico, figuriamoci se un Dio santo e giusto, che odia l’ingiustizia possa lasciarci impuniti! Sarebbe ingiusto da parte Sua. Questo ci mostra che siamo in debito con Dio per essergli stati disubbidienti.

LA BUONA NOTIZIA

Ma Dio, nel Suo grande amore, ha realizzato un piano per liberarci dalla condanna. La soluzione si trova in Gesù Cristo! Egli ha vissuto una vita perfetta senza commettere alcun peccato. Sulla croce Dio ha gettato tutta la Sua ira e disprezzo per le nostre colpe sul Suo stesso figlio che malgrado innocente, ha scelto di subire il nostro castigo! Come insegna la Bibbia:

"MA EGLI È STATO TRAFITTO PER LE NOSTRE TRASGRESSIONI, SCHIACCIATO PER LE NOSTRE INIQUITÀ; IL CASTIGO PER CUI ABBIAMO LA PACE È CADUTO SU DI LUI, E PER LE SUE LIVIDURE NOI SIAMO STATI GUARITI.”

– Isaia 53:5 –

Ciò che Gesù ha fatto per salvare i peccatori è imparagonabile, mostra un amore oltre ogni comprensione. Benché non ci sia nulla che possiamo fare per meritare il Suo perdono Egli lo concede a CHIUNQUE si ravvede!

"CHI CREDE NEL FIGLIO HA VITA ETERNA, CHI INVECE RIFIUTA DI CREDERE AL FIGLIO NON VEDRÀ LA VITA, MA L'IRA DI DIO RIMANE SU DI LUI.”

– Giovanni 3:36 –

A tutti quelli che cercano il Suo perdono Egli lo dona perché il debito che avevamo con Lui è già stato pagato. Gesù ha già fatto tutto su quella croce e non puoi né devi aggiungervi niente, ma solo pentirti dei tuoi peccati e mettere completa fiducia in Gesù come tuo Signore e Salvatore! La morte di Gesù è veramente necessaria, è questa che ci permette di essere riconcigliati con Dio ed ottenere la vita eterna.